Headshot 4.jpg

Tommaso Giacopini - Autore / direttore artistico / Performer

Artista teatrale, performer, musicista, compositore, poeta. Ha ottenuto un bachelor in Physical Theatre presso l'Accademia Teatro Dimitri (Verscio, Svizzera) ed un Master in Creative Practice: Transdisciplinary Focus presso il Trinity Laban Conservatoire for Dance (Londra, Inghilterra). Attualmente attivo come performer nelle sue proprie creazioni con la Compagnia Tommaso Giacopini e con le compagnie Beautiful Confusion Collective (Londra, Inghilterra) e Acrojou (Kent, Inghilterra); oltre che come poeta e cantautore.

 

Qualche parola sulla mia pratica artistica.

Credo che l'arte sia troppo spesso soffocata da etichette e forme che non appartengono alla sua natura. Arte è Espressione e in quanto tale deve fluire dall'Artista, che non è un Canale tra l'Espressione e il pubblico. Vedo il performer come un Essere Sensibile che si offre al servizio dell'Arte, che attraverso di lui trova Ragione di Esistere.

Questo concetto, difficile da mettere in parola scritta, è tuttavia evidente quando si manifesta, ed è alla radice della mia ricerca. Non importa se danzo, compongo o recito, è dallo stesso Centro che creo.

Ho provato sulla mia pelle parecchie discipline, scoprendo che si arricchiscono e completano l'un l'altra. Forse non sarò il più virtuoso degli interpreti, ma mi metto al centro dell'Azione, con generosità e voglia di sperimentare, offrendo tutto me stesso.

Nella mia pratica artistica la fisicità è molto importante, credo in un fermo allenamento per mente e corpo, per essere all'erta e disponibile ad ogni momento. Ecco perché il mio interesse principale oltre alle pratiche performative è in quelle pratiche meditativo-spirituali che portano l'Essere oltre I propri limiti.


Tommaso Giacopini - Author / Artistic Director / performer

Theatre maker, physical performer, musician, composer, poet. Obtained a BA degree in Physical Theatre at the Accademia Teatro Dimitri (Switzerland) and an MA in Creative Practice: Transdisciplinary Focus at the Trinity Laban Conservatoire for Dance (London, UK). Currently active as performer in his own creations, for the physical theatre company Acrojou (Kent, UK) and for the Beautiful Confusion Collective (London, UK).


A few words about my practice:

I believe that art is often suffocated by labels and forms that don't belong to its nature. Art is expression and free it should be. It should flow from within the artist, who isn't but a channel between the feeling and the audience. I see the performer as a sensitive being who puts himself in a very delicate and oneiric position, at the service of the Art.

That concept, hard to put into words and easy to feel when it manifests itself, is at the root of my research. No matter if I compose, dance or perform, it is from the exact same chore that I create.

I've tried on my skin many different disciplines. They all enrich and complete one another. I may not be the most technically skilled of the performers, but I put myself in the centre of the action, I never say no to experimentation and am committed to give myself with all I have.

In my practice physicality is very important, and I believe in a hard training for both body and mind to be alert and available at any time. That is why one of my main interest alongside performance is active meditation and those practices that take beyond the limits.

Schermata+2018-12-28+alle+18.07.28.jpg